site builder



Tres estudios para violín 

(Three etudes for solo violin)
(1999-2001)

Title of the work:  Tres estudios para violín.
Composer: Javier Torres Maldonado.
Duration: 13' ca.
Publisher: Universal Edition, Vienna.
Instrumentation: solo violin.
Year of composition: 2001.
Prize: International Composition Competition "Mozart" Salzburg 2001 (Second Prize),  Mozarteum in Salzburg, Austria.
World premiere: Montreal, Canada, Chappèlle Historique du Bon-Pasteur, concert for CBC Radio Canada, Silvia Mandolini (violin).
Score (only with authorization)

Tre Studi per Violino Solo
Program note

Composti nel 2003 i tre studi per violino solo propongono un approccio tecnico ed espressivo molto diverso fra loro, esigendo dallo strumentista grandi capacità virtuosistiche e musicali. In essi compaiono per la prima volta alcune tecniche utilizzate in altri brani per archi scritti negli anni successivi (per esempio Interstizi -2001- ¬, per violino e violoncello o il Quartetto per archi numero 1 -2009-, Obscuro etiantum lumine -2004-, per violino e tre truppi orchestrali), come l’uso di diversi tipi di pressione nella mano sinistra, il doppio pizzicato alla Bartok e altre ancora. I titoli di ciascuno dei brani, quasi a mo’ di manifesto, annunciano già il carattere e permettono di dedurre i contrasti citati: Cordes… vivantes! presenta la idea di una musica che nasce dall’opposizione fra suono “stoppato” e brillantezza delle corde vuote e i loro rispettivi armonici naturali; la difficoltà tecnica maggiore sta nel controllo che lo strumentista deve effettuare fra i diversi livelli di pressione delle dita della mano sinistra, che permettono di ottenere varietà importanti nel timbro risultante. Nel secondo studio, Dies irae, il compositore oppone due elementi fondamentali: da una parte sequenze di note tenute in fortissimo eseguite con grande aderenza e lento scorrimento dell’arco, quasi al limite fra lo slittamento di esso sulla corda e la sospensione del movimento, dall’altra figurazioni di note velocissime ad arco sciolto e alla corda, le quali paradossalmente costituiscono quasi un riposo della tensione espressiva rispetto al primo elemento. Dedicato interamente al pizzicato Guitar gradus (terzo studio) costituisce in realtà una traslazione idiomatica di un brano composto un anno prima degli studi per violino (Tiento, per violoncello solo), in cui Javier Torres Maldonado non si limita a trascrivere fedelmente sé stesso: confrontando entrambe partiture si può vedere chiaramente come non pochi passaggi siano stati modificati tenendo conto dell’idiomaticità, qualità espressive e timbriche del violino. A queste modifiche si aggiunge un altro dettaglio sostanziale in cui traspare un leggero tocco di umorismo: il titolo del brano.

Candida Felici, "Exabrupto" (CD booklet), Stradivarius STR 33719.

Contact:

Email: tmjavier[at]gmail.com  

Other links:

Spotify profile 
Schott Music 
Apple Music


K E E P   I N   T O U C H :