Official web site of Javier Torres Maldonado

HOME BIOGRAPHY WORKS NEWS IN FOCUS PUBLISHERS TEXTS CDs PHOTOS MULTIMEDIA TEACHING CONTACT LINKS
critic reviews, cd exabrupto




Javier Torres Maldonado


ALIAS, supplemento settimanale del Manifesto, 25.02.2006

Autore: m. ga

Di sicuro non fa musica "senza corpo" questo trentottenne compositore messicano-italiano. Di sicuro, pur giocando sul piacere timbrico, sulla ben scandita rilevanza dei piani sonori e anche degli spunti melodici, non ha niente da spartire con i neocon della musica. Gli riesce benissimo "Exabrupto" (1998) per tre gruppi strumentali, un pianista e un percussionista: è ricco di slancio e respiro ed è piacevolemente costruttivista. Un po' più dispersivi e trattenuti lavori recenti come "TIento" (2004) per violoncello ed elettronica, "The Unexpected Clock in the Mirrors" (2005), per violino, clarinetto basso e ensemble e "De Ignoto Cantu" (2004), per cinque strumenti ed elettronica, mentre in "Orior" (1997) per pianoforte e "Luz" (2000) per fisarmonica e quartetto d'archi è bella la sintesi di sperimentazione ed edonismo.



Share




TOP


SITE MAP